LILLI CARATI … un ricordo – (1956/2014)

Lilli Carati

lilli carati

Lilli Carati, nome d’arte di Ileana Caravati (Varese, 23 settembre 1956 – Besano, 20 ottobre 2014), è stata un’attrice italiana, nota soprattutto come interprete di film del cinema di genere, che ne hanno fatto un sex symbol degli anni settanta e ottanta.

Lilli Carati – La scheda del personaggio

Nascita: 23 Settembre del 1956 a Varese

Morte: 20 ottobre del 2014 a Besano

Professione: Attrice

lilli carati

Maggior successi

Legò il suo nome a molte pellicole di successo del filone della commedia sexy, in voga in quel periodo, senza trascurare altri generi cinematografici, spaziando dal comico al drammatico, dal poliziottesco all’exploitation fra cui ci piace ricordare:

  • Di che segno sei?, regia di Sergio Corbucci (1975)
  • Squadra antifurto, regia di Bruno Corbucci (1976)
  • La compagna di banco, regia di Mariano Laurenti (1977)
  • Avere vent’anni, regia di Fernando Di Leo (1978)
lilli carati
Fotobusta di Avere Vent’anni …. film molto discusso
  • Le evase – Storie di sesso e di violenze, regia di Giovanni Brusadori (1978)
  • Il corpo della ragassa, regia di Pasquale Festa Campanile (1979)
  • Qua la mano, regia di Pasquale Festa Campanile (1980)
  • La casa delle orchidee, (1983)
  • L’alcova, regia di Joe D’Amato (1985)

lilli carati

Curiosità

Fu finalista al concorso Miss Italia 1974, dove si classificò al secondo posto, vincendo il titolo di Miss Eleganza.

Risale alla fine anni ’70 inizi ’80 il ricorso di Lilli Carati, stressata dai ritmi frenetici che le venivano imposti dai produttori, all’abuso di droghe, in particolare di eroina, che la emarginò dalle scene.

lilli carati
Lilli Carati arriva 2° a Miss Italia 1974

I numerosi servizi fotografici, su testate erotiche come Playmen Blitz, ne mantennero però alta la popolarità.

Ti potrebbero interessare anche ….

Lilli Carati il tributo (1956/2014) – Guarda Ora    

Avere vent’anni – (1978) Guarda ora     

Commedia Sexi Italiana – Guarda ora

Le Mitiche Attrici anni ’70 e ’80 – Guarda ora

L’abuso di droghe le provocò un precoce declino artistico e fisico e anche noie giudiziarie: nel maggio del 1988 fu arrestata per detenzione di eroina e incarcerata per alcuni giorni. Tentò una prima volta il suicidio il 10 maggio 1988, dopo l’arresto per detenzione di eroina.

lilli carati

Mise in atto un secondo tentativo, nel maggio 1989, quando si lanciò dalla finestra della camera da letto in casa dei suoi genitori, in preda a una forte depressione per il fallimento dei suoi tentativi di disintossicarsi. I tre mesi di immobilità che seguirono alla caduta, in cui riportò la frattura di tre vertebre, contribuirono gradualmente alla sua rinascita personale.

lilli carati
Una delle tantissime Copertine a lei dedicate

La morte

Nel 2011 sarebbe dovuta tornare su un set cinematografico, dopo ben 24 anni, come protagonista del film thriller di Luigi Pastore La fiaba di Dorian, ma le venne diagnosticato un tumore al cervello. Fu perciò costretta a rinunciare alla parte per sottoporsi a numerose operazioni chirurgiche, che parevano inizialmente aver sortito effetti positivi. La malattia, però, ebbe infine il sopravvento e Lilli Carati morì a Besano il 20 ottobre 2014, all’età di 58 anni. C0082

Gli articoli completi relativi a Lilli Carati e alle mitiche attrici degli anni ’70 e ’80 li potrete trovare sul nostro sito: http://curiosando708090.altervista.org

lilli carati

lilli carati

lilli carati

I Nostri siti ….

Curiosando708090 – 4000 articoli su tutto quello che esisteva dagli anni 60 ai 00 compresi

Curiosando nel passatoTante raccolte di classifiche e ricordi

Auto e Moto d’epoca 1000 recensioni di auto e moto ….

Gossip Come era Come è – 500 Personaggi famosi Ieri e Oggi

lilli carati

web
Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: [email protected]

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

5,0 / 5
Grazie per aver votato!