DARIO ARGENTO il Re dell’Horror … IERI e OGGI

DARIO ARGENTO

Dario Argento

Dario Argento (Roma, 7 settembre 1940) è un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano.

Cineasta noto a livello internazionale, in particolar modo in Francia, Giappone e Stati Uniti, è soprannominato Maestro del brivido,  avendo dedicato al cinema horror e thriller quasi tutta la propria produzione. 

Dario Argento – Scheda del personaggio

Nascita: Roma 7 settembre del 1940

Ancora in vita

Professione: Regista – Sceneggiatore – Produttore

Dario Argento
Dario Argento

Maggior Successi

Tra i suoi lavori più noti la Trilogia degli animali (composta da L’uccello dalle piume di cristallo, del 1970Il gatto a nove code e 4 mosche di velluto grigio, entrambi del 1971), Profondo rosso (1975) e la trilogia de Le tre madri (composta invece da Suspiria, del 1977, Inferno, del 1980, e La terza madre, del 2007) in aggiunta al capolavoro di Tenebre del 1982

Curiosità

Argento ha due figlie: Fiore (1970), nata dal matrimonio con Marisa Casale (che durò dal 1966 al 1972), e Asia (1975), anch’ella attrice, regista e produttrice, nata dalla relazione con l’attrice fiorentina Daria Nicolodi; quest’ultima lo ha reso nonno di due nipoti, nati rispettivamente nel 2001 e nel 2008. 

Le due figlie Asia e Fiore

Nel 1974 ebbe inoltre una breve relazione con l’attrice Marilù Tolo.

Nel 1973 Argento si vede costretto, per esigenze produttive, a dirigere quello che rimane l’unico episodio fuori tema della sua filmografia, ossia Le cinque giornate, appartenente al filone ottocentesco popolare in voga in quel periodo e ambientato durante i giorni dell’insurrezione della cittadinanza milanese contro gli austriaci

Qui con la figlia Asia
Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: [email protected]

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione- Condividi allo stesso modo